Sulla lingua e cultura italiana
Για την ιταλική γλώσσα και τον ιταλικό πολιτισμό

Napoli, violentata dal branco: cinque giovani arrestati

 

StampaItaliana

L'episodio risale al 25 agosto scorso. Vittima e aguzzini tutti del napoletano

 

 

MILANO - Una 29enne violentata il 25 agosto scorso a Casoria: all'alba di sabato cinque giovani tra i 20 e i 23 anni (tra loro sia studenti che lavoratori) sono stati arrestati tra Casoria e Afragola, comuni del napoletano. I protagonisti della vicenda, la vittima e gli aguzzini, sono tutti del Napoletano. La vicenda si sonada in due tempi: in una prima fase la giovane conosce, nelle notti della movida napoletana, un ragazzo più giovane di lei. Si fida e va a un secondo appuntamento. Il ragazzo va a prenderla con una Smart e a sua insaputa la porta in un luogo appartato dove sono in attesa quattro amici. È nella vettura che avvengono le violenze. Poi viene abbandonata sul ciglio di una strada. La 29enne viene portata all'ospedale Cardarelli di Napoli e curata. Poi la denuncia ai carabinieri e l'avvio delle indagini. La vittima fornisce delle indicazioni agli investigatori utili alle indagini: il tipo di macchina, la fisionomia dei cinque in particolar modo del ragazzo che aveva conosciuto e con il quale si era vista due volte. In 15 giorni di indagini i carabinieri identificano i presunti autori dell'odiosa violenza. I cinque indagati per violenza sessuale e sequestro di persona sono stati rinchiusi nel carcere di Poggioreale. Prima di allora non avevano mai avuto problemi della giustizia.I PEDINAMENTI E L'ARRESTO - I giovani indagati hanno ricevuto una ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice delle indagini preliminari presso il tribunale di Napoli. In due hanno 22 anni, due vent'anni e uno 23. Uno dei due 22enni ha attirato nella trappola la vittima consegnandola poi agli altri quattro complici per la violenza di gruppo. Si è appreso inoltre che la vittima è stata anche rapinata dai cinque malviventi, che le hanno sottratto il portafoglio. Dopo lo stupro i cinque sono fuggiti a bordo della Smart Four mentre la ragazza è stata soccorsa da un automobilista di passaggio che l'ha portata all'ospedale Cardarelli dove è stata giudicata guaribile in 20 giorni. Il 22enne che l'aveva adescata è stato seguito per giorni dai carabinieri allo scopo di arrivare anche ai suoi quattro complici. Il branco è stato poi riconosciuto dalla giovane vittima.

 

(Fonte Adnkronos)


(Corriere della sera, 11 settembre 2010)

Δεν υπάρχουν σχόλια:

Δημοσίευση σχολίου

Related Posts with Thumbnails